Come un Saas abbatte i costi di gestione IT e fa decollare il tuo business

Scopri perché un Software-as-a-Service è la soluzione giusta per te!

La Redazione
Content Intelligence Network

Da adesso in poi chi avrà la testa tra le nuvole, sarà più avanti degli altri. Garantito!

Ma come, vi chiederete.

Semplice, sono già diverse le previsioni che identificano la tecnologia Cloud (la cosiddetta “nuvola”) come dominante nel settore IT entro il 2020.

Essa, infatti, garantisce versatilità e flessibilità nella gestione dei servizi IT e questo perché permette di archiviare, memorizzare ed elaborare dati sfruttando risorse virtualizzate accessibili da remoto con una formula di pagamento a consumo (pay per use) riducendo il carico computazionale delle risorse locali e ottimizzando i costi e le performance dell’infrastruttura IT.

E tutto questo senza costi di gestione e aggiornamento da sostenere perché a differenza delle soluzioni on-premises che necessitano della manutenzione di personale qualificato, il Cloud si appoggia a protocolli e infrastrutture certificate che sono costantemente monitorate da enti terzi, in completo outsourcing.

 

Servizi cloud Saas: i vantaggi

 

Vediamo insieme quali sono nello specifico i vantaggi in termini di abbattimento dei costi IT derivanti dall’avere un Saas (Software as a service):

- basso impatto economico di adozione: un Saas non prevede costi di attivazione (oppure sono molto bassi) e consente a un’azienda di accedere a tutti i servizi di cui ha bisogno senza effettuare onerosi investimenti in infrastrutture IT fisiche e pagando esclusivamente per ciò che viene consumato con la conseguente riduzione di sprechi e inefficienze. Permette, inoltre, alle aziende di provare la soluzione prima di acquistarla, usandola sui dati e sui casi veri di cui dispongono.

- IT outsourcing: gestire strategie di disaster recovery e di replica dei sistemi per garantire l’alta disponibilità è molto oneroso e richiede una forte competenza interna costantemente dedicata al miglioramento e di aggiornamento delle soluzioni tecnologiche oltre che alla dotazione di infrastrutture IT ridondanti. Adottare un full outsourcing su cloud permette di abbattere drasticamente questi costi, a patto che siano garantiti gli SLA (Service Level Agreement).

Volendo fare un esempio pratico, THRON che è un DAM as a Service che dispone di servizi dedicati al cloud messi a disposizione da AWS, offre ai suoi utenti una dashboard on-line certificata da terze parti con lo stato di tutti i servizi e che dispone di uno SLA mensile, indicatore di professionalità e affidabilità a livello prestazionale.

L’outsourcing vale anche per i temi della sicurezza, della privacy e del trattamento dei dati: visto che le normative di gestione della sicurezza e della privacy continuano ad evolversi, l’azienda che ricorre a THRON riesce a mantenere il controllo sugli accessi e sui dati relativi agli utenti senza avere una grossa fetta dei costi di gestione per una corretta compliance in materia.

La sfida della moderna sicurezza è quella di comprendere quali siano i comportamenti anomali dei sistemi (es. traffico anomalo in uscita dai sistemi, non solo in ingresso) e per fare questo la AI è uno strumento fondamentale. Una semplice analogia può essere fatta con lo spam e-mail: l’utilizzo di Gmail e/o di Office365 porta ad una quasi scomparsa dello spam per i suoi utenti, mentre le aziende che hanno un server di posta gestito internamente faticano a tenere sempre aggiornate le tecniche antispam e nonostante questo non arrivano mai ad avere la stessa qualità di filtro. Allo stesso modo nella sicurezza l’acceso a moli di dati elevate permette di intervenire con maggiore qualità nel riconoscimento e nella gestione degli attacchi.

- infrastruttura scalabile: per scalabilità si intende quella capacità che un sistema ha di incrementare o diminuire le prestazioni offerte unicamente in base a necessità specifiche. Utilizzare soluzioni come THRON nel supportare progetti di comunicazione evita il preoccuparsi del loro successo: per quanti accessi riceveranno, l’infrastruttura si adatterà automaticamente e sarà sempre all’altezza degli obiettivi.

Tra l’altro THRON garantisce la resa della comunicazione multimediale all’interno dell’azienda grazie a Multimedia Proxy, che permette di risparmiare la banda interna: con questo modulo addizionale gli utenti intranet possono fruire di tutti i servizi THRON senza congestionare la rete stessa.

Questa ottimizzazione del consumo di banda intranet non solo consente di ridurre i costi ma aumenta la produttività, con tempi di risposta più veloci sia in caso di eventi di “live streaming” sia in caso di distribuzione di contenuti “on demand”.

 

E la Content Intelligence?

Ma adesso arriviamo al clou.

Se si vuole ricavare insight sugli interessi dei consumatori, avere un Saas che integra nativamente la Content Intelligence come THRON consente di accedere direttamente ai frutti delle elaborazioni operate dall’AI senza dover necessariamente ricorrere a un team di specialisti in data science e di sviluppatori e programmatori per piattaforme Big Data, risorse molto rare e costose sul mercato dato che richiedono una formazione professionale specifica.

È tutto lì, a portata di mano sulla dashboard online di THRON, basta guardare i dati raccolti e farli fruttare in modo da rendere la comunicazione sempre più aderente alle aspettative dell’audience.

E questo senza alcun intermediario.