Integra il Social Media Monitoring nella tua strategia di comunicazione!

Eleonora Zaghis
Editor @Blog Ecostampa

Quando si decide di espandere la propria comunicazione aziendale sui social media, si cerca una figura professionale come il Social Media Manager.

Il Social Media Manager proporrà una strategia, contenuti, eventuale pubblicità social e altre attività importanti per far crescere la reputazione dell’azienda. Per supervisionare il lavoro svolto e verificare i risultati ottenuti, bisogna affidarsi a strumenti precisi ed evoluti.

 

Quale tool può essere utile?

 

Potremmo suggerirvi tantissimi tool per questo scopo. La scelta dipenderà soprattutto dalle vostre necessità reali.

Le necessità possono variare al variare di una serie di fattori

  • tipologia di pubblico al quale ci si rivolge
  • obiettivi aziendali per la comunicazione e produzione di contenuti
  • ampiezza del team dedicato alla gestione dei canali social 

Se ad esempio la necessità primaria è quella di avere uno strumento unico per postare su tutti i canali social e misurare l'andamento dei propri canali Facebook, Twitter o Instagram, ci sentiamo di consigliarvi PostPickr. Una piattaforma estremamente completa ed intuitiva per postare in modo sincronizzato e analizzare i singoli canali.

Altrimenti, se è necessario distinguere l'attività di analisi dei risultati dall'effettiva condivisione dei contenuti, la soluzione è quella del Social Media Monitoring.

 

Come funziona il Social Media Monitoring?

 

La prima funzionalità è il monitoraggio live di tutti i post dai principali social media contenti una o più parole chiave importanti per il brand.

Ma oltre alla fase di monitoring, le sezioni più interessanti per chi lavora sui social sono quelle dedicate all’analisi dei risultati e al tracking degli influencer. Sarà così possibile analizzare ed esportare tutte le metriche più importanti per migliorare la comunicazione digitale. Like, share, reach totale, location e tantissime altre metriche diventeranno il vostro pane quotidiano.

L’Eco della Stampa affianca al monitoraggio della stampa, del web, della radio e della televisione, anche un sistema di Social Media Monitoring avanzato che diventa uno dei tasselli fondamentali per la media intelligence di un brand. Il grande vantaggio di EcoSocial, è la possibilità di integrare il monitoraggio e la reportistica di tutti i media in un’unica piattaforma.

 

Perché fare Social Media Monitoring?

 

Il solo fatto di poter raccogliere questa mole di risultati misurabili in tempo reale, permette una valutazione trasparente della opportunità di un investimento aziendale in questo ambito.

 social-media-monitoring

Che la vostra volontà di comunicare sui social media sia rivolta verso interessi di vendita online o brand awareness tramite una strategia di Content Marketing continuativa, saprete quali sono i risultati in ogni dato momento.

Soprattutto, un servizio di Social Media Monitoring professionale aiuta a capire la reale percezione del proprio brand da parte del pubblico e individuare le crisi emergenti grazie al riconoscimento del sentiment dei post.

Attraverso questo strumento si potrà:

  • analizzare i post che hanno avuto già successo con commenti e interazioni
  • capire quale contenuto (testuale, fotografico o video) sia maggiormente apprezzato dal pubblico
  • avere statistiche in merito a menzioni e commenti (con conseguente analisi della diffusione del brand)
  • controllare il lavoro svolto dai competitor per sfruttarlo a proprio vantaggio nella strategia di social media marketing
  • confrontare nel tempo i risultati per comprendere che strada seguire nel periodo successivo.

 

Come scegliere i contenuti per i social media?

 

Dati e i numeri offrono l’incredibile possibilità di misurare i risultati. La misurazione è infatti l’unico modo certo ed efficace per capire se si stanno facendo degli errori e in che modo correggerli.

Prendiamo come esempio i video: sono uno dei contenuti di maggior successo su Facebook, ma non è detto che siano l’argomento più amato dal target di una determinata azienda. Analizzando i numeri di condivisioni, commenti, like e sentiment si potrà capire che magari è più utile e apprezzato, usare link ad articoli sul sito web.

Per la scelta dei contenuti bisogna partire da una base solida: quello che già abbiamo a disposizione. Infatti, tutto il materiale aziendale e le pagine web in linea saranno sempre la base più solida per partire. Ma come è possibile automatizzare questo processo di individuazione dei contenuti più efficaci senza passare ore o giorni su Google Analytics?

La risposta è la Content Intelligence. Quei software come THRON che la integrano nativamente ci suggeriscono già quali sono i singoli contenuti più performanti sui propri canali aziendali.

 

Come ottimizzare la comunicazione aziendale?

 

La comunicazione rappresenta un punto importante e delicato per qualsiasi azienda.

In breve, il monitoraggio dei social media è il modo migliore per migliorare i messaggi veicolati dalla propria struttura di comunicazione grazie al feedback immediato dei dati.

Ma l’ottimizzazione dei contenuti proprietari è altrettanto importante.

La Content Intelligence è la soluzione perfetta per fare questo. Perché migliora la comunicazione garantendo una valutazione qualitativa ed automatica dei contenuti proprietari.

Il mix giusto di Social Media Monitoring e Content Intelligence farà volare il vostro ufficio di comunicazione!